Facebook

05/06/19 - L'organizzatore di eventi: cosa c'è da sapere su questa professione!

La professione di organizzatore di eventi ha vissuto, negli ultimi anni, un rapido sviluppo e la crescita di questo tipo di attività si stima sarà ancora molto elevata nel prossimo decennio. Questo comparto, infatti, è divenuto a partire dagli anni 2000, una delle leve strategiche e operative che è buona norma applicare nello sviluppo di un qualsiasi piano di comunicazione.
Ovviamente, un’espansione tale non potrà che richiedere un necessario ampliamento delle competenze e professionalità di chi lavora in questo campo, in modo tale da potersi confrontare con l’evoluzione del mercato, l’introduzione di nuove tecnologie e temi emergenti con cui l’organizzazione di eventi deve misurarsi.
Ma di cosa si occupa l’organizzatore di eventi? L’event manager ha a che fare con attività di progettazione e coordinamento di esposizioni, manifestazioni, festival, fiere, ma anche eventi aziendali, tour, eventi speciali come concerti o premiazioni. A seconda del tipo di evento che è chiamato ad organizzare, deve verificare – a monte – la fattibilità dello stesso ed occuparsi anche di contattare eventuali sponsor e artisti con i quali definire accordi di collaborazione.
Dunque, l’organizzazione di eventi opera in settori disparati, da quello commerciale a quello culturale, passando da quello celebrativo a quello relazione.
Nel concreto, quello che fa un organizzatore di eventi è analizzare nel suo complesso una marca, un brand o un concept e i rispettivi obiettivi di espansione; identificare un target, ovvero un pubblico di riferimento; pensare all’idea e al concept dell’evento stesso, trovare a questo punto la location più adatta e verificare il budget prima di proseguire con la fase di pianificazione della logistica e di coordinamento di tutti gli aspetti tecnici inerenti alla sua realizzazione vera e proprio. Al giorno d’oggi, questa professione rappresenta sempre di più un’attività di grande influenza, proprio perché gli eventi rappresentano una fondamentale leva di comunicazione, in grado di garantire un contatto diretto con vari tipi di pubblico, sia consumatori, sia clienti, sia semplici spettatori. L’obiettivo di queste occasioni è quello di trasmettere un messaggio in maniera innovativa, tentando di creare vicinanza – senza intermediazioni – tra il mondo di riferimento di un brand o del soggetto promotore e il suo target individuato.
Negli ultimi anni inoltre, da recenti studi, è emerso come il ruolo degli aventi all’interno di un’azienda sia sempre più fondamentale: infatti, l’organizzazione di eventi è considerato un valido strumento di motivazione delle risorse interne e proprio per questo sono state sempre di più le aziende che si sono affidate a professionisti del settore per sfruttare l’evento aziendale come leva per migliorare il clima, la motivazione e la performance del proprio team.
E se ancora non sei soddisfatto di quanto hai letto fino ad ora, ecco un'ultima curiosità che non potrà che convincerti circa l’importanza attuale di questa professione.
La Regina Elisabetta in persona, infatti, sta cercando proprio in questi giorni un organizzatore di eventi che lavori per lei a Buckingham Palace! Nel suo “annuncio” non richiede alcun titolo di studio in particolare ma, come ti abbiamo già elencato, sono molte le competenze e i requisiti necessari per ottenere il posto (tra cui, come prevedibile, quello di assoluta riservatezza e predisposizione ai rapporti con il pubblico).
Proprio come ti abbiamo illustrato, anche l’event coordinator per sua Maestà si occuperà di allestire eventi e organizzare in ogni dettaglio feste, ma in questo caso per un cliente davvero speciale!

 

Giunti alla fine di questo articolo, speriamo di averti schiarito le idee circa la professione di organizzatore di eventi e, magari, incuriosito a tal punto da valutare questo tipo di percorso di carriera!

 

Thanks to  Pagina Web